lunedì 5 maggio 2014

Il dito medio di Fassino racconta molte cose interessanti.


Il dito medio di Fassino racconta molte cose interessanti. La prima, la più grave, è che un uomo di potere può godere della copertura mediatica dei giornali mainstream, che fingono di credere alle balle che questo propaganda. Copertura totale, morbida, che offre soffici piume dove dovrebbe esserci la tagliola dell'indipendenza giornalistica.
La smentita di Fassino è crollata solo a fronte di un inoppugnabile video del consigliere comunale torinese Vittorio Bertola. Ma, incredibilmente, fino ad allora la sua era diventata la verità nonostante le decine di testimonianze contrarie che già ieri sera giravano in rete. 
A furia di circondarsi di lacché si ottengono questi risultati, che travolgono politici e giornalisti. 

La notizia è attualmente sparata in massima evidenza dagli stessi organi di informazione che ieri hanno propagandato senza batter ciglio la balla. Un tentativo maldestro di rifarsi un verginità.

1 commento:

  1. vittorio pasteris6 maggio 2014 07:54

    Due commenti: in un paese anglosassone si chiederebbero le dimissioni del personaggio non per il dito sparato in pubblico, ma per aver sostanzialmente raccontato un frottola alla società, che sottende il fatto che contare balle gli è consono. In seconda istanza i media tradizionali morenti hanno dato grande visibilità al fatto perchè per salvarsi un po' in questo momento sono disposti a tutto anche a gettare dal ponte della nave quelli che fino a ieri hanno tutleato per difendere il loro tornaconto

    RispondiElimina

Il commento ai post del blog di Sistema Torino è libero e non richiede registrazione. E' comunque gradita la firma. Commenti ritenuti inopportuni oppure offensivi verranno rimossi dagli amministratori